La scuola di scrittura fondata da Emanuele Trevi e Leonardo Colombati

Leggere e scrivere sono attività che ci trasformano, sollecitando pensiero e immaginazione, volontà e sensibilità. La letteratura è uno «stato di eccezione» della lingua; e non si possono sperimentare i limiti della lingua senza sperimentare contemporaneamente i limiti della propria identità: «conosci te stesso!». Ecco perché scrivere è un’investigazione attorno all’io che ci è sconosciuto, un antidoto contro l’angoscia.



I Docenti

Titolo da definire
di Gilda Policastro

Ogni giorno è una freccetta che manca il bersaglio
di Emanuele Trevi

La ragazza indicibile
di Chiara Valerio

Coraggio, sali su un albero
di Sandro Veronesi